venerdì 1 febbraio 2008

Il comunicato sull'appello per Del Carmine e Pernice




Ho mandato un comunicato in giro per parlare delle adesioni all'appello. Ecco il testo:

Tantissime adesioni ha ricevuto l’appello di solidarietà a Lino Del Carmine e Luca Pernice lanciato dal blog www.benfoggianius.org curato da Sandro Simone. L’assessore alla legalità e il giornalista qualche giorno fa avevano ricevuto, insieme ad un funzionario della CGIL e un consigliere circoscrizionale, delle lettere contenenti minacce ed in alcuni casi proiettili.

L’appello riprende lo slogan coniato da Emiliano Moccia per il blog del sito dei “Fratelli della Stazione”: "INSIEME E' POSSIBILE", ANCHE RESISTERE AI DELINQUENTI e ad esso hanno aderito molti giornalisti (tra i quali lo stesso Emiliano Moccia, Enrico Ciccarelli, Gianni Franchini, Maurizio De Tullio, Loris Castriota Skanderbegh, Francesco Quitadamo, il Comitato di Redazione de Il Meridiano) ma anche tanti comuni cittadini, ecco un estratto da alcuni messaggi:

- I cittadini foggiani devono stringersi attorno a chi ha il coraggio di denunciare tali comportamenti mafiosi. Dobbiamo essere uniti affinchè i nostri figli vivano una vita sociale,economica e sicura meglio di noi e soprattutto non scappino dalla nostra città come in passato (e anche oggi) è successo. (Matteo Sindacalista)
- Solidarietà verso chi lotta, ognuno con le proprie "armi", per salvare la nostra città dai farabutti delinquenti che infestano la nostra comunità. (Alessandro Chiacchia)
- Piena solidarietà e sostegno a chi subisce intimidazioni mafiosi. NON LASCIAMOLI SOLI!!!!!!!! (Maria Pia)
- Invito caldamente Luca e Michele a non lasciarsi intimidire dalle minacce di chi giorno per giorno sta cercando di far precipitare questa nostra amata provincia fra le più disagiate d'Italia. (Teresa Rauzino)
- Le lotte alla legalità appartengono a tutti, le nostre lotte sono anche le vostre, anche per chi non è un militante....colgo l'occasione di essere vicino non solo come solidarietà ma con un contributo attivo all'assessore del Carmine e mi associo alla Lotta per una Città LIBERA E LEGALE..... (Beppe di Brisco)
- La prepotenza dei camorristi ci colpisce tutti, e tutti insieme dobbiamo combatterla. Ci sentiamo ancora più vicini e solidali a chi, come Luca e Lino, sono esposti in prima persona (Raffaele Vescera)
- Tutta la mia solidarietà a Lino Del Carmine e Pernice (Fernando Lelario)
- Solidarietà a Del Carmine, a Pernice e agli altri due....non facciamo l'errore di lasciare soli i nostri concittadini che si sono esposti per qcs in cui credono e in cui crediamo anche NOI. I delinquenti sono il cancro di questa città, ma sono figli di una mentalità bigotta e di valori fuori dal tempo e non figli di una scelta di vita obbligata, perchè nonostante i nostri problemi un futuro PER TUTTI è possibile. NO ALLA CRIMINALITA' (Ulukaj81)
- Anche i grilli di Foggia condividono e si uniscono alla solidarietà all'assessore del carmine, persona che ci ha più volte incoraggiati verso il senso di legalità e uguaglianza. (Ninni Grillo)
- La mia più grande solidarietà va a Michele Del Carmine che ho sempre visto con i miei occhi in prima linea verso le problematiche sociali, all'Assori, a Emmaus, alla Casa del giovane...io c'ero, c'era anche lui (darkangel)
- Contro ogni oppressione indirizzata contro una qualsiasi libertà. Se lasciamo soli loro, restiamo soli tutti. (Zino)
- Non lasciateci soli (Valentina Dal Carmine)

Le adesioni si possono mandare via mail benfoggianius@bengodi.org o direttamente sul blog www.benfoggianius.org

PS: Onde evitare che qualcuno capisca fischi per fischi (o, come si dice a Foggia "cazzi per cannilicchi") preciso che il sit-in di domenica sera, che è cosa buona e giusta, non è collegato a me o benfoggianius. Io vi parteciperò con piacere ma l'iniziativa è stata organizzata da altri, per informazioni e adesioni scrivete a suan78@supereva.it

13 commenti:

Sandro ha detto...

L'appello è stato ripreso da RadioErre al link www.radioerre.com/index.php?mod=news&frzL=1&idp=47216

Sandro ha detto...

Ha aderito all'appello anche il giornalista Vincenzo D'Errico.



La criminalità foggiana non vuole essere disturbata, né dalla politica, né dal sindacato, tantomeno dall’informazione. Il criminale vuole agire indisturbato. E se nel conto della sua attività mette l’opera delle forze dell’ordine e della magistratura, non sopporta invece l’interferenza di sindacati, politica e stampa. Sono espressioni terze di un impegno che non tollera. Ma se la criminalità reagisce stizzita e minaccia, vuol dire che è stato toccato qualche nervo scoperto.
Il sindacato, la politica e l’informazione accendono troppi riflettori sui affari che, per essere conclusi, hanno invece bisogno di ampie zone d’ombra.
Le telecamere in strada, uno sciopero, un servizio in TV sono elementi di disturbo.
Occorre che le persone minacciate non siano lasciate sole. Perché l’obiettivo del malaffare è l’isolamento dei politici, dei sindacalisti e dei giornalisti. Minacciandoli tentano di creare intorno a loro il deserto. Per questo non dobbiamo lasciarli soli.Per questo subito devono venir fuori altre voci, per rompere il silenzio che la malavita vuole imporre.

Un abbraccio a Luca, Lino, al sindacalista della Cgil e alla consigliera di circoscrizione
Vincenzo D'Errico

Anonimo ha detto...

Finalmente questa è la vera Foggia,una Foggia che partecipa con una iniziativa nata dal basso,mi sento orgoglioso di stare in questa città,grazie,grazie,sicuramente ci saro' a manifestare con voi,come ho sempre fatto.Lino

Chillulla ha detto...

Domani pomeriggio ci sarò; e vorrei estendere la mia solidarietà anche ai colleghi della redazione di Foggia della "Gazzetta del Mezzogiorno", che hanno ricevuto una lettera identica a quella recapitata a Pernice. Penso che la manifestazione debba essere sobria, per non rischiare di alimentare la diffusa mitomania esistente in città; penso però che la sua riuscita sia importante. Grazie a Sandro e agli altri promotori.

Chillulla ha detto...

Scusate, il messaggio precedente è a firma di Enrico Ciccarelli

Anonimo ha detto...

sandro il tuo coraggio unisce tutti. basta all'illegalità alle mafie al silenzio. grazie
Ninni dei grilli di Foggia

Severino Cannelonga ha detto...

Aderisco con piena consapevolezza e vigore alla richiesta di solidarietà a Lino Del Carmine e a Luca Pernice fatti oggetti di minacce indegne.
Sicuramente le due persone minacciate non si faranno intimidire, ma la nostra stima e affatto sono comunque il segno del loro positivo impegno sociale e democratico
On. Severino Cannelonga

Anonimo ha detto...

Resistere, Resistere, Resistere.
Grazie Lino.
Matteo C.

Sandro ha detto...

Altra adesione giunta via mail:

BELLA INIZIATIVA. Soprattutto per il morale, quello di chi ama questa terra e troppe volte resta senza parole di fronte a troppe cose. Ne ho dato notizia sul mio blog. Grazie per il comunicato.
Francesco Quitadamo

Valerio Quirino ha detto...

Piena solidarietà alla persone coinvolte in questa triste vicenda.
Basta con questo clima intimidatorio!
Complimenti a Sandro Simone (e anche a Emiliano Moccia) per l'iniziativa!!
Ne ho dato notizia sul guestbook del mio sito personale.
Ancora bravo!
Valerio Quirino

Sandro ha detto...

ancora adesioni giunte via mail:

sperando di non dovere avere più bisogno in futuro di appelli, dò la mia solidarietà a Pernice, Del Carmine, alla sindacalista Cgil e al consigliere circoscrizionale.
Francesco Bellizzi

Anonimo ha detto...

Ricordo anche delle minacce ad un volontario della Croce rossa di Foggia, che si è pure dimesso dal consiglio d'amministrazione.
Chissà come è finita la storia?

Sandro ha detto...

Delle minacce al volontario della Croce Rossa non sapevo nulla. Se hai qualche informazione in più o qualche link...